Il nuovo Esame di Stato della scuola secondaria di II grado [ID S.O.F.I.A.: 30948]

a cura di Loescher Editore

Questo corso raccoglie 3 iniziative formative dedicate al nuovo esame di Stato della scuola secondaria di II grado.  

I INIZIATIVA
Il testo argomentativo: prove di avvicinamento alla prima prova del nuovo esame di Stato della scuola secondaria di secondo grado
   (formatrice: Paola Rocchi)
L’iniziativa si caratterizza per la concretezza e il pragmatismo dei contenuti trasmessi, validi strumenti di informazione e di aggiornamento.
Il primo webinar intende partire dai risultati delle analisi condotte a livello ufficiale su un campione di prove scritte di maturandi degli ultimi anni per rilevare i punti di maggiore criticità. Quindi si passerà a prendere in esame i documenti finora prodotti dal MIUR in merito alle novità sulla prova di Italiano scritto.
Data la centralità accordata al testo argomentativo, si partirà da un’analisi della competenza argomentativa e saranno proposte ipotesi di lavoro per costruire prove di addestramento all’analisi e alla produzione di testi appartenenti a questa tipologia, utilizzando prevalentemente articoli di opinione, brevi saggi d’argomento e taglio diversi. A tale scopo, verranno presentati e commentati esempi e modelli di tracce.
Tra il primo e il secondo webinar è previsto uno spazio dedicato allo studio personale, durante il quale i partecipanti potranno riflettere, eventualmente dopo averlo somministrato, su un esempio di prova di analisi e confronto di testi argomentativi, valutandone gli aspetti specifici e l’efficacia sulla base di una griglia fornita dal formatore. Tale prova sarà oggetto di approfondimento nel secondo webinar.
Nel secondo webinar, saranno prese in esame le risposte date dai partecipanti nell’esercitazione individuale e approfonditi alcuni aspetti specifici, quali l’organizzazione di un curricolo verticale sul testo argomentativo.

 II INIZIATIVA
La nuova tipologia B dell’Esame di Stato: una palestra di lettura e argomentazione  (formatrice: Paola Rocchi)
Il nuovo esame di Stato ha ridisegnato la prima prova scritta all’insegna di una sostanziale continuità rispetto al passato recente. La vera novità è costituita dalla tipologia B, che investe competenze ricettive (lettura e comprensione) e competenze produttive (stesura di un testo argomentativo).
Come è già avvenuto per l’analisi del testo letterario a partire dal 1999, anche nel caso della nuova tipologia B la scelta fatta dalla Commissione di lavoro è destinata a ridefinire “all’indietro” le metodologie didattiche e la pratica di lavoro in aula. Si tratta di una sfida che, se accolta e portata avanti dall’intero consiglio di classe, potrà porre con forza al centro dell’azione educativa alcune essenziali competenze di cittadinanza:

  • comunicare e comprendere
  • acquisire e interpretare le informazioni
  • individuare collegamenti e relazioni
  • progettare
  • risolvere problemi.

Competenze chiave per definire un profilo di cittadino consapevole, che abbia acquisito un metodo per continuare a imparare lungo la sua vita, che sia in grado di collaborare e partecipare e agisca in modo autonomo e responsabile.
Troppo per una prova di scrittura? Forse, ma potrebbe essere un’occasione davvero importante per ripensare dall’interno i curricoli specifici e trasversali in tutti gli indirizzi di scuola superiore.
Scopo di questo webinar è indagare come fare del testo argomentativo una palestra continua, che alleni gli studenti a consolidare gli strumenti necessari a farne non banalmente un lettore di giornali (specie ormai dichiaratamente in via d’estinzione), ma un individuo che abbia gli strumenti minimi per orientarsi nella realtà stratificata e complessa che lo attende fuori dalle aule scolastiche.
In continuità con i webinar precedenti proposti dalla prof.ssa Rocchi sulla prima prova di Italiano, si riprenderà il laboratorio di ricerca sulle prove del nuovo Esame con un focus specifico proprio sulla tipologia B.
A partire dalla competenza argomentativa, saranno proposte ipotesi di lavoro per costruire prove di addestramento all’analisi e alla produzione di testi appartenenti a questa tipologia, utilizzando prevalentemente articoli di opinione, brevi saggi d’argomento e taglio diversi. Sulla base delle riflessioni condotte, saranno approfonditi alcuni aspetti specifici, quali il tema della valutazione della tipologia B e l’organizzazione di un curricolo verticale sul testo argomentativo.
Saranno forniti materiali e proposte esercitazioni specifiche ai partecipanti.

III INIZIATIVA:
Il colloquio orale nel nuovo Esame di Stato  (formatori: Paola Rocchi, Luca Montanari, Elena Tornaghi, Gian Paolo Terravecchia, Paolo Vitale, Anna Maria Fornara ed Elena Porta)

 Il nuovo esame di Stato ha introdotto alcune fondamentali novità per il colloquio orale, messe a punto in particolare nel Decreto Ministeriale 37 (articolo 2) del 18 gennaio 2019 e nell’Ordinanza Ministeriale n. 205 dell’11 marzo 2019.
Il colloquio, precisa l’ordinanza, prenderà il via da materiali predisposti dalla commissione (testi, documenti, esperienze, progetti, problemi) per verificare l’acquisizione dei contenuti e dei metodi caratteristici delle singole discipline e la capacità del candidato di utilizzare le proprie conoscenze e di metterle in relazione in maniera critica e personale.  Parte integrante del colloquio sarà poi l’esposizione delle attività svolte durante i Percorsi per le competenze trasversali e l’orientamento (PCTO, ex alternanza scuola-lavoro) e la trattazione su temi di Cittadinanza e Costituzione.
Date queste indicazioni, il gruppo di formatori, dopo una breve panoramica sul quadro normativo, simulerà il lavoro reale delle commissioni, e prima di loro dei consigli di classe, per definire spunti di riflessione da cui avviare il colloquio, in ottica pluridisciplinare.
Ciascun relatore, a partire dal suo specifico ambito di insegnamento, presenterà, discutendone con i colleghi, due spunti in ciascuno dei due webinar, evidenziando le opportunità di collegamenti pluridisciplinari.

In continuità con i webinar precedenti, proposti nei mesi scorsi da Paola Rocchi (per la prima prova) e da altri formatori (per la seconda prova del liceo classico), si riprenderà dunque il laboratorio di ricerca sulle prove del nuovo Esame, con un focus specifico sul colloquio.

ATTESTATO CONCLUSIVO PER LA FRUIZIONE DI INIZIATIVE ON DEMAND
– SU S.O.F.I.A. [ID S.O.F.I.A.: 30948]: riceverai l’attestato entro due settimane lavorative dalla fruizione dell’iniziativa.
– SUL PORTALE, NELL’AREA PERSONALE: riceverai l’attestato il giorno successivo alla fruizione dell’intera iniziativa.

  • 60,00

    (iva inclusa)
    Ore durata: 14
    Poste Pay
    PayPal
    Carta di credito Visa
    Carta di credito MasterCard
    Carta del docente