Bisogni relazionali e bisogni educativi speciali: una psicologia per gli insegnanti [ID S.O.F.I.A.: 27564]

a cura di ITFB Istituto Terapia Familiare di Bologna

FORMATORI: PRATELLI Monica, FRANCINI Giancarlo, TOSCANI Tullia, AGAZZI Lorena, FONTANESI Francesca

DESTINATARI: Docenti della scuola secondaria di primo e secondo grado

La proposta formativa propone i 5 pacchetti formativi realizzati  dall’ ITFB Istituto Terapia Familiare di Bologna per i docenti al fine di promuovere un percorso di approfondimento di alcune tematiche tra le più attuali del mondo della scuola, con uno sguardo vigile e attento sulle relazioni e sui risvolti piscologici.

Webinar 1 Dalla certificazione di DSA al piano didattico personalizzato (PDP)
Le strutture sanitarie competenti predispongono un percorso diagnostico, dal quale può scaturire la Certificazione di DSA. Come si legge la Certificazione? Quali informazioni importanti possiamo ricavare? Quali elementi sono utili per il Piano Didattico Personalizzato? Come si elabora il Piano Didattico Personalizzato?

Webinar 2 Disturbi specifici dell’apprendimento e metodo di studio
Lo strumento compensativo più funzionale è un “buon metodo di studio”. Il metodo di studio è un sistema di processi controllati e intenzionali che rielaborano il materiale a disposizione e consentono di apprendere, collegare e ricordare le informazioni.

Webinar 3 Come si osserva il gruppo classe uno sguardo esperto alle relazioni
Lo sguardo attento dell’insegnante consente di giungere a una conoscenza approfondita dei propri alunni all’interno del contesto della classe. Ogni gruppo ha proprie caratteristiche e all’interno di esso si svolgono dinamiche relazionali, che interferiscono sui processi di integrazione e sui processi di apprendimento.
Imparare a osservare il gruppo e a intervenire al momento giusto è una competenza importante per ogni docente.

Webinar 4 I bisogni educativi speciali e la competenza dell’insegnante
Alcuni alunni hanno bisogni speciali, in quanto possono presentare difficoltà evolutive che si esprimono con un funzionamento atipico o problematico. E’ quindi importante conoscere le caratteristiche di queste difficoltà, per imparare a distinguerle, a non confonderle e a porre in atto con competenza percorsi di aiuto personalizzati, che facilitano anche l’integrazione nel gruppo.

Webinar 5 Il conflitto nei sistemi scolastici
La scuola è un sistema complesso di relazioni, un microcosmo umano dove bisogni, paure, competenze si intrecciano ai diritti e doveri di ogni attore sociale. I sistemi scolastici, insieme alla famiglia sono il sistema sociale più importante per l’apprendimento di competenze e la crescita integrata della persona. Il conflitto è parte fondamentale di ogni relazione umana significativa. Quando non è riconosciuto od accolto nelle sue molteplicità diventa fonte di sofferenza ma anche di  distorsioni educative. L’insegnante deve poter avere una bussola nella quale orientarsi dentro i temi principali quali il conflitto tra i pari del gruppo classe, Il conflitto tra scuola e famiglia e tra gli operatori della scuola.

Webinar 6 Il conflitto interculturale nei sistemi scolastici
In questa lezione si tratta il tema dei conflitti interculturali nelle classi con bambini provenienti da culture altre. Verrà spiegata la specificità del conflitto culturale e mostrate diverse ricerche sul campo. Il conflitto è una punta visibile che rappresenta solo una piccola porzione di ciò che esiste nella parte sommersa, non visibile, del problema. La parte più consistente della realtà interculturale è sommersa, quotidiana, implicita. Il conflitto culturale è fatto di malintesi, si costruisce su qualche cosa così piccolo da non accorgersene ma abbastanza consistente da non permettere di poter di continuare il discorso. Il malinteso mette in mostra la nostra difficoltà a stare sul confine, il malinteso è il confine. I malintesi che sottendono i conflitti interculturali sono gli spazi in cui avviene l’incontro tra le culture, il confine che prende forma ma anche la zona dell’incontro.

Webinar 7 Psicotraumatologia per insegnanti: conoscere e riconoscere il disagio (1 parte)
Webinar 8 Psicotraumatologia per insegnanti: conoscere e riconoscere il disagio (2 parte)
È indispensabile che l’insegnante possa conoscere come la mente umana risponde all’esposizione ad eventi traumatici per poter riconoscere i segni di disagio che incidono sulle capacità di stare in relazione con il gruppo classe e con l’insegnante, e quindi sull’apprendimento. L’insegnante preparato a riconoscere il disagio e a rispondervi secondo il proprio ruolo e la propria competenza, consente all’allievo di sperimentare la scuola come con un luogo dove l’adulto svolge una funzione protettiva, educativa ed etica.

Webina 9 Non cadiamo nella rete. preadolescenti e adolescenti risorse e dipendenze nell’uso delle nuove tecnologie
Questo webinar mira a sensibilizzare ed informare i docenti offrendo loro una panoramica su potenzialità e rischi connessi all’uso delle ‘nuove’ tecnologie digitali da parte degli studenti della scuola primaria e secondaria di I° e II° grado.

Webinar 10 Bullismo versus cyberbullismo
Le trasformazioni che, negli ultimi anni, hanno riguardato il tema del bullismo, evidenziano come la diffusione delle nuove tecnologie abbia fatto emergere e diffondere il tema del cyberbullismo. Le vittime sono in prevalenza giovani, adolescenti e pre-adolescenti e sempre di più anche adulti coinvolti nel fenomeno della vetrinizzazione sociale. La metodologia sistemico-relazionale aiuta adulti ed insegnanti a cogliere i segnali ed i sintomi che a volte repentini e a volte con gradualità, si rendono evidenti allo sguardo degli adulti.

Questi webinar sono realizzati dall’ ITFB Istituto Terapia Familiare di Bologna. L’ITFB, fondato e diretto dal 1996 da Tullia Toscani, è un qualificato centro di formazione, consulenza e psicoterapia per la famiglia, la coppia e l’individuo, riconosciuto a livello nazionale e internazionale. Svolge attività clinica specialistica nella cura del trauma psichico, nei disturbi specifici dell’apprendimento e nel disagio dell’età evolutiva, nell’ambito della tutela del minore nel contesto familiare comunitario e psicogiuridico. Svolge formazione e supervisione a enti pubblici e privati.
Tra le diverse formazioni è riconosciuto dal MIUR (D.M. 6/02/06 – G.U. n° 39 – 16/02/06) come Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Familiare Relazionale, dall’AIMS (Associazione Internazionale Mediatori Sistemici) per la formazione in mediazione familiare, ed è parte del CISMAI (Coordinamento Italiano dei Servizi contro il Maltrattamento e l’Abuso all’Infanzia), affiliato SISST (Società Italiana per lo Studio dello Stress Traumatico). Istituto cofondatore dell’ AITF (Associazione Istituti Terapia Familiare)

ATTESTATO CONCLUSIVO PER LA FRUIZIONE DI INIZIATIVE ON DEMAND
– SU S.O.F.I.A. [ID S.O.F.I.A.: 27564]: riceverai l’attestato entro due settimane dalla fruizione dell’iniziativa.
– SUL PORTALE, NELL’AREA PERSONALE: riceverai l’attestato il giorno successivo alla fruizione dell’intera iniziativa.

SLIDE
Le slide sono visibili durante la visione dei webinar, ma non sono scaricabili.

  • 150,00

    (iva inclusa)
    Ore durata: 20
    Poste Pay
    PayPal
    Carta di credito Visa
    Carta di credito MasterCard
    Carta del docente